sabato, 6 Marzo 2021

Da spettatori paganti a spettatori PAGATI! Il Festival di SanRemo ti cerca

DIRETTA da remoto del Mercoledì!

Azzurro in-forma di mattina!

Musica, chiacchiere e qualche news!

IMPENSABILE: da spettatori paganti a spettatori pagati! Eguaglianza “sociale” ai tempi del COVID!

In quanti hanno sognato di essere tra gli spettatori del Festival di Sanremo, magari nelle prime file, quelle più care, ma non potevano permetterselo?

Una presenza in tutte le serate aveva un costo che oscillava intorno ai 700 euro, più l’albergo, ecc, oltre alla difficoltà di trovare posto.

Oggi, causa COVID, è il Festival di Sanremo che ti paga per andarlo a vedere!

Come già accaduto in altri programmi TV, ad esempio a XFACTOR, anche la RAI ha bisogno di persone in sala, ma  l’ultimo decreto non consente spettacoli aperti al pubblico nei teatri e nei cinema.

E allora, trasformiamoli in lavoratori, “figuranti” e paghiamoli per partecipare!

Per comodità devono essere conviventi e verranno fatti sedere vicino, sempre però a distanza di un metro dagli altri figuranti.

Dovranno essersi sottoposti ad un tampone nei giorni della prima convocazione (rimborsato dalla rai), rilasciare un’autodichiarazione di convivenza ed essere disponibili dal 2 al 6 marzo 2021.

Immaginiamo che i posti saranno limitati, forse 400, contro gli oltre 1200 abituali, ma sufficiente per permettere inquadrature che diano l’idea di una sala piena e aiutino le esibizioni degli artisti.

Forza allora, anche se probabilmente verranno preferiti residenti della zona, inviate una email a ufficiofigurantisanremo@rai.it con nome, cognome, numero di telefono, allegando una foto “in primo piano, frontale e senza occhiali da sole”.

qui il podcast ddel programma del mattino:

18.353 foto e immagini di Auschwitz - Getty Images

Di certo , NON CI DIMENTICHIAMO che oggi è la “Giornata della memoria, scelta per commemorare i milioni di vittime della Shoa. l

Un DOVERE ricordare che l’Olocausto, provocò l’uccisione di un terzo del popolo ebraico e di innumerevoli membri di altre minoranze, sarà per sempre un monito per tutti i popoli sui pericoli causati dall’odio, dal fanatismo, dal razzismo e dal pregiudizio”

Auschwitz e Birkenau: camminare nei luoghi della memoria

Il 27 Gennaio 1945 entrando ad Auschwitz scoprirono l’orrore: le SS avevano appena lasciato il campo, tentando di distruggere le prove di quanto avevano commesso.

Vi trovarono circa 7000 sopravissuti, in condizioni pietose, centinaia e centinaia di corpi senza vita, strumenti di tortura e di morte, tonnellate di capelli, risultati di esperimenti sull’uomo, compreso rivestimenti di pelle umana.

L’talia, istituì questa importante “giornata” nel 2000, primadella  ricorrenza internazionale proclamata dall’ONU, nel 2005.

Come è stato possibile?

La storia ci insegna, purtroppo, che in guerra i soldati, gli eserciti, commettano degli orrori, ma come è possibile un’attività così scientifica, organizzata, programmata, voluta?

Una follia collettiva!

Ricordiamo, come scrisse Anna Frank

“Quel che è accaduto non può essere cancellato, ma si può impedire che accada di nuovo”

Don't Miss

Latest Posts